Presentazione all'auditorium di Paularo per il Paularo Photo Lab Association

Venerdì 30 novembre ho avuto l’opportunità di presentare il mio ultimo reportage, e più in generale le mie foto e viaggi, all’auditorium di Paularo. Questa possibilità mi è stata data grazie a Dylan Fabiani, che è il presidente del Paularo Photo Lab Association (il circolo fotografico), il quale ho conosciuto durante una bellissima esposizione, sugli anziani carnici, del Paularo Photo Lab a Venzone. 

Devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla strumentazione tecnica dell’auditorium (audio e video di ottima qualità), dalla silenziosa attenzione con cui il pubblico in sala seguiva la mia presentazione e dalla calorosità degli amici del circolo fotografico! È stata sicuramente una serata positiva e riuscita. Ringrazio davvero tutti gli amici del Paularo Photo Lab e le persone presenti e vi lascio qualche foto e un paio di brevi video della serata. 

Intervento presso la scuola media di Tolmezzo

Dopo aver fatto una bellissima mostra e aver portato in visita ad essa diverse classi della scuola di Tolmezzo, a distanza di 3 anni, lunedì 16 Aprile, sono tornato a presentare il mio ultimo reportage in una scuola di Tolmezzo. Questa iniziativa è nata grazie all'insegnate di religione Patrizia Pati, che alcuni mesi prima, mi aveva chiesto se ero disponibile ad andare a parlare delle mie esperienze ai suoi alunni. Ben contento ho subito accettato, e così mi son trovato a raccontare ai ragazzi delle terze di Tolmezzo, le mie esperienze in medio oriente.  Devo dire che ho trovato gli alunni attenti e interessati, probabilmente anche grazie ad immagini e video che non possono lasciare indifferenti dei ragazzi, in quanto si vedevano dei ragazzi della loro stessa età, vivere in condizioni completamente diverse dalle loro. E da questo aspetto li ho visti particolarmente incuriositi, infatti non sono mancate le domande più disparate. Vi lascio qualche foto e due brevi video dell’intervento. 

Presentazione al cinema di San Daniele per il CF E. Battigelli

Grazie al circolo fotografico E. Battigelli di San Daniele del Friuli, ho avuto la possibilità di presentare il mio ultimo reportage iracheno al cinema Splendor di San Daniele. L’effetto delle foto proiettate in grandissima dimensione, e l’audio del cinema, hanno(avrebbero avuto) un fortissimo impatto visivo ed emotivo.
Purtroppo ci sono stati dei problemi tecnici col proiettore che non mi hanno permesso di concentrarmi al massimo e far rendere al massimo la presentazione. Nonostante le prove fatte il giorno precedente, quando funzionava tutto perfettamente, il proiettore del cinema presentava uno stranissimo problema interno. Probabilmente dovuto al cambio di temperatura/umidità avvenuta proprio il giorno prima.

Praticamente, dopo pochi minuti dall’accensione, comparivano delle bande/artefatti colorati che non dipendevano dal computer (ne abbiamo cambiati tre) ma da qualcosa all'interno del proiettore. I problemi si presentavano addirittura caricando un film direttamente dal proiettore (abbiamo provato anche quello per escludere i problemi di connessione esterni). Ovviamente un lavoro fotografico visto male, non rende come dovrebbe. Inoltre, nelle due ore precedenti all’inizio, avrei voluto preparami una scaletta e aprire già foto e cartelle, in modo da averle pronte da mostrare.  Purtroppo non sono riuscito a farlo perchè siamo stati le due ore precedenti all'inizio, a cambiare cavi, computer, spazi colore, ecc... quindi mi scuso anche per il mio iniziale “inceppamento”. 

Ad ogni modo ringrazio nuovamente il circolo E. Battigelli e lo staff del cinema Splendor,  spero ci sarà una serata rimediatrice nei prossimi mesi o alla prossima edizione! Credetemi che, nei pochi minuti in cui il proiettore non creava artefatti, era davvero spettacolare la resa delle foto e video in quelle dimensioni e qualità E l’idea avuta dal circolo fotografico e dal cinema è davvero interessante.

Vi lascio alcune foto dell'evento, anche se, come vedete, si vedono le bande azzurre e rosse, che peggioravano anche col proseguo della serata. Tanto che abbiamo dovuto chiudere un po’ in anticipo, così da poterle rivedere al meglio in futuro.

Esposizione personale Sipas al Caffè dei Libri di Udine

Mercoledì 28 Giugno ho avuto il piacere di inaugurare la mia esposizione personale Sipas/Grazie, già esposta a Tolmezzo (vedi vecchio post), al Caffè dei libri di Udine. La mostra sarà visitabile tutti i giorni eccetto la domenica, fino al 22 luglio presso il Caffè dei libri, in via Poscolle, 65 a Udine. Si compone di 43 foto 80x60cm e un video che raccontano il mio viaggio in Iraq nell'estate del 2014, durante la guerra e il dramma degli Yazidi.

"Questo è il reportage del mio viaggio nel Kurdistan Iracheno.
Partito da Diyarbakir (Turchia) ho proseguito il mio viaggio all'interno dell'Iraq attraverso le città di Zakho ed Erbil. Le foto scattate catturano scene di vita e volti dei rifugiati iracheni, spesso di origine yazida, costretti ad abbandonare le loro città, le loro case, le loro famiglie, a causa dell'avanzata dell'ISIS.
Nei miei scatti ho voluto immortalare scene di vita quotidiana, all'interno di edifici dove vivono dozzine di famiglie, nei parchi, diventati campi profughi, dove i giochi, gli scivoli, le altalene vengono adoperati come appendiabiti e divisori.
Ho fotografato dentro questi campi profughi, mancanti di tutto a partire dai bagni, dentro le scuole svuotate dai banchi e dalle sedie per permettere alle persone di viverci, ma lo spazio non è mai abbastanza e spesso molti rifugiati sono costretti a dormire all'aperto.
Questo viaggio mi ha fatto scoprire un popolo che, nonostante tutto, conserva la sua dignità e spera in un futuro migliore.
Grazie, sipas"

Colgo l'occasione per ringraziare tutte le persone presenti all'inagurazione (nonostante il tempo pessimo), Luca e Giulia del Caffè dei libri per l'opportunità e l'assessore alla cultura del comune di Tolmezzo, Marco Craighero, per aver concesso l'utilizzo delle foto precedentemente stampate per il comune di Tolmezzo. 

Audio e foto dell'incontro con l'autore al Circolo Fotografico "La Filanda" di Mogliano Veneto

Mercoledi 24 Maggio ho avuto il piacere di essere stato ospitato dal Circolo Fotografico "La Filanda" di Mogliano Veneto all'interno del  programma "Incontri con l'autore". Colgo l'occasione per ringraziare tutti i partecipanti e gli organizzatori, e di seguito vi lascio l'audio e alcune foto della serata.

Conferenza al CSS - Circolo Fotografico Centro Stile Salgareda

Grazie all'invito del Circolo Fotografico Centro Stile di Salgareda, e in particolare a Donatella Basso, giovedì 26 Febbraio 2017 ho tenuto una presentazione delle mie foto all'interno del loro circolo fotografico. Volevo ringraziare tutti i partecipanti e l'organizzazione per la perfetta riuscita dell'evento, e lasciare alcune foto e l'audio (purtroppo registrato con iPhone a causa della dipartita del registratore vocale).

Conferenza alla scuola media Valussi di Udine

Giovedì 2 Febbraio 2017 sono stato invitato a raccontare i miei viaggi, le mie foto, il proselitismo online dei terroristi e in generale la situazione del medio oriente tra Siria, Iraq e terrorismo, presso l'auditorium della scuola media Valussi di Udine. 

È stata una bella esperienza (che probabilmente si ripeterà), devo ringraziare la prof Nassimbene, tutti i professori dei ragazzi, la preside e i ragazzi stessi che erano davvero interessati. Vi lascio alcune foto e spero a breve di aggiornare con il video girato dai ragazzi.

Libro "GUERRA DI PROPAGANDA" con la mia intervista

Lo scorso anno, in Ottobre, sono stato uno dei relatori alla conferenza universitaria "Guerra di Propaganda" (maggiori informazioni qui), a distanza di un annetto Claudio Melchior e Antonella Pocecco hanno redatto il libro che estrapola i contenuti di quella conferenza, tra cui una mia intervista. Il libro è diviso in capitoli, ogni capitolo è un intervento dei relatori, ovvero: Gianandrea Gaiani, Andrea Romoli, Fausto Biloslavo, Barbara Gruden, Claudio Melchior, Antonella Pocecco, Paolo Parmeggiani, Alberto Alpozzi,  Giulio Magnifico e Gad Lerner. Il libro è estremamente interessante perchè parla di come ci arrivano e di come si portano, le informazioni dai teatri di guerra più disparati. È sopratutto di come queste informazioni (anche immagini e video ovviamente) vengono distorte per poter spostare l'opinione dei lettori a proprio piacimento.

Lascio qualche foto del libro (anche la foto di copertina è mia) e della mia intervista e della conferenza, se volete acquistare una copia, disponibile sia cartacea (16,50€) che digitale(5€ a capitolo), è disponibile sul sito della casa editrice: 'Guerra di propaganda. Semiotica e comunicazione nei teatri di crisi'. 

Relatore all'università di Salerno per la conferenza "Cittadinanza Digitale 2"

Martedì 20 settembre 2016 ho fatto un intervento come relatore alla conferenza "Cittadinanza Digitale 2", presso l'Università di Salerno. Tutto è iniziato grazie al podcast di Digitalia che ascolto da qualche anno e al professore dell'università di Salerno Massimo De Santo, il quale mi ha invitato, insieme ad altre due relatori, a tenere questa conferenza sul tema della cittadinanza digitale. A dir la verità ero stato invitato alla prima conferenza ma un problema fisico mi ha impedito di andare, così sono stato gentilmente re-invitato alla seconda edizione. La conferenza non è improntata sulla fotografia, bensì sulla tecnologia a "tutto tondo", di cui ho parlato insieme ad altre due persone che lavorano grazie allo sviluppo della tecnologia: Audra Bertolone, assistente virtuale; e Michele Vitale, fondatore di Bastabollette.it.

Mentre il mio è stato un intervento fondato sulla mia esperienza di fotografo freelance, grande usufruitore delle tecnologie, viaggiatore e conoscitore dei problemi attuali del Medio Oriente e della sua instabilità dovuta allo stato del gruppo dello stato islamico (ISIS), il quale fa ampio e massiccio utilizzo della tecnologia per la propaganda e il controllo dei suoi territori. 

Sono stati due giorni veramente belli ed intensi, l'organizzazione dell'Università di Salerno e del Databenc è stata incredibile e perfino troppo perfetta. Detto questo non posso fare altro che lasciarvi alcune "foto ricordo" che ho scattato con iPhone 6S e sopratutto l'audio e le slide della conferenza.

Io ho parlato per ultimo, quindi se volete andare direttamente al mio intervento saltate al minuto 1h e 04m ma vi consiglio di vedere e ascoltare anche i due interventi precedenti di Audra e Michele perchè sono davvero interessanti. Vi lascio quindi il video del mio intervento (più quello completo) e le slides (fatte con Keynote)