Esposizione del reportage iracheno del 2014 presso il municipio di Turriaco

Giovedì 10 Ottobre, grazie all’assessore Carla De Faveri, ho inaugurato una piccola esposizione presso l’ingresso del municipio di Turriaco. Le foto sono quelle del reportage iracheno del 2014, vi lascio alcune immagini dell’’allestimento e inaugurazione. Inoltre la mostra è visibile fino al 10 Novembre.

public.jpeg

Finita la mostra sulle Frasche e Osterie Friulane, tirando le somme…

Credo di poter dire che la mostra è stata un successo, in quanto ha visto la presenza di ben 1565 persone in 3 giorni e mezzo (24 ore di apertura complessivamente). Durante Friuli DOC l’affluenza ai civici musei di Udine è stata, complessivamente, di 3600 persone, suddivise in Castello di Udine 898 presenze, Casa Cavazzini 607, Palazzo Morpurgo 372, la mia mostra 1565. Ovvero quasi la metà delle visite totali, un risultato decisamente positivo. Vi lascio il link all’articolo di Udine Today con il commento dell‘assessore alla cultura Fabrizio Cigolot: Civici Musei, boom di presenze con Friuli Doc.

Durante l’inaugurazione e nei giorni successivi, inoltre, ha fatto la sua presenza la giunta e il sindaco Fontanini. Vi lascio le foto e i video della mostra e della presentazione e un grande grazie a tutti i presenti e amici che mi hanno aiutato.

Mostra personale “Osterie e Frasche Friulane” per Friuli DOC 2019

Per l’evento di Friuli DOC 2019 ho avuto l’opportunità di allestire una mostra personale alla Casa della Confraternita al Castello di Udine. La mostra si compone di 25 foto (70x50cm) tutte scattate nelle frasche e osterie del Friuli. La mostra sarà visitabile alla Casa della Confraternita ogni giorno, da giovedì a domenica dalle ore 12 alle 15 e dalle 18 alle 21. Inaugurazione giovedì alle ore 18. Vi lascio il banner ufficiale e il link alla pagina della mostra sul sito di Friuli DOC

Esposizione per il festival del giornalismo di Ronchi dei Legionari

Mercoledì 12 Giugno alle 20:30 avrò il piacere di inaugurare la mia esposizione “Sguardi oltre al conflitto mediorientale”, allestita in occasione del festival del giornalismo 2019,a Ronchi dei Legionari. L’inaugurazione si terrà  nella piazzetta Francesco Giuseppe I di Ronchi dei Legionari (dove ha sede il festival e l’organizzazione  “Le ali della notizie”), il festival si compone di giornate ed interventi davvero di rilievo. Vi lascio il link al sito del festival e il programma.

Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari. Dall’11 al 15 giugno 2019

 

Mostra "Mosul: in fuga dal rumore delle rovine" a Trieste il 16 Giugno 2018

L’idea di questa esposizione è nata per merito di un amico giornalista, Stefano Tieri, che conduce Specchio Straniero, una trasmissione sui migranti, e ha avuto l’idea di proporre il mio nome, e foto, nell’ambito degli eventi collegati alla giornata mondiale del rifugiato 2018. L’esposizione è stata resa possibile grazie al contributo di ICS - Consorzio Italiano di Solidarietà  e dei suoi operatori che mi hanno aiutato nell’allestimento. Allestimento che è stato creato in una bellissima piazza nel centro storico di Trieste, Piazza Barbacan, poco sopra Cavana. E si sviluppava in tre locali della piazza e due video. Il primo locale era la saletta di Zuff Dynamic Bar, dove c’erano le fotografie nuove stampate per questa esposizione. Una seconda sala allestita nello spazio espositivo x, dove erano presenti una ventina di foto e veniva proiettato il video/documentario, e un terzo locale, il negozio di design e fotografia, Combinè, dove c’erano altre sei foto e da cui veniva proiettato, sulla facciata di un edificio della piazza, altre foto e video, visibili da tutta la piazza.  Dal punto di vista narrativo, la mostra era composta da due parti, la prima di sedici foto inedite del mio reportage a Mosul e nel nord Iraq nel 2017 (nella saletta del bar Zuf), e una seconda parte composta da una trentina foto che avevo già stampato in occasione della mostra Sipas/Grazie del 2015 a Palazzo Frisacco a Tolmezzo (e che erano visibili negli altri due locali). Inoltre c’era un video-documentario di 10 minuti che è  il riassunto di tutti e due i miei viaggi in Iraq e sempre composto da due parti, una di introduzione su Mosul, e la seconda sui rifugiati scappati da Mosul. In particolare sugli attimi precedenti lo scatto, raccontato attraverso i video catturati con la videocamera sopra la macchina fotografica.

Ho voluto condividere su YouTube il video, in modo che sia visibile a tutti, e ve lo lascio, insieme alle fotografie dell’inaugurazione, qui sotto.

Ricordo inoltre che la mostra è ancora visibile, nella sua prima parte e foto inedite, nella saletta adiacente Zuf Dynamic Bar in piazza Barbacan. Purtroppo la seconda parte, e il video, non sono più presenti (vi consiglio quindi di guardarvelo qui).  

Video documentario in due parti del mio reportage in Iraq nell'estate del 2014 e a Mosul nell'estate del 2017). La prima parte mostra l'entrata, e la situazione, nella città di Mosul a pochi giorni dalla sua liberazione dall'ISIS. La seconda parte racconta e mostra la vita delle persone rifugiate nel nord Iraq (Kurdistan) durante la guerra civile contro l'ISIS.

Esposizione personale Sipas al Caffè dei Libri di Udine

Mercoledì 28 Giugno ho avuto il piacere di inaugurare la mia esposizione personale Sipas/Grazie, già esposta a Tolmezzo (vedi vecchio post), al Caffè dei libri di Udine. La mostra sarà visitabile tutti i giorni eccetto la domenica, fino al 22 luglio presso il Caffè dei libri, in via Poscolle, 65 a Udine. Si compone di 43 foto 80x60cm e un video che raccontano il mio viaggio in Iraq nell'estate del 2014, durante la guerra e il dramma degli Yazidi.

"Questo è il reportage del mio viaggio nel Kurdistan Iracheno.
Partito da Diyarbakir (Turchia) ho proseguito il mio viaggio all'interno dell'Iraq attraverso le città di Zakho ed Erbil. Le foto scattate catturano scene di vita e volti dei rifugiati iracheni, spesso di origine yazida, costretti ad abbandonare le loro città, le loro case, le loro famiglie, a causa dell'avanzata dell'ISIS.
Nei miei scatti ho voluto immortalare scene di vita quotidiana, all'interno di edifici dove vivono dozzine di famiglie, nei parchi, diventati campi profughi, dove i giochi, gli scivoli, le altalene vengono adoperati come appendiabiti e divisori.
Ho fotografato dentro questi campi profughi, mancanti di tutto a partire dai bagni, dentro le scuole svuotate dai banchi e dalle sedie per permettere alle persone di viverci, ma lo spazio non è mai abbastanza e spesso molti rifugiati sono costretti a dormire all'aperto.
Questo viaggio mi ha fatto scoprire un popolo che, nonostante tutto, conserva la sua dignità e spera in un futuro migliore.
Grazie, sipas"

Colgo l'occasione per ringraziare tutte le persone presenti all'inagurazione (nonostante il tempo pessimo), Luca e Giulia del Caffè dei libri per l'opportunità e l'assessore alla cultura del comune di Tolmezzo, Marco Craighero, per aver concesso l'utilizzo delle foto precedentemente stampate per il comune di Tolmezzo. 

Inaugurazione esposizione "DeTagli Friulani" nel ristorante Pepata di Corte a Udine

Giovedì 20 Aprile 2016 ho inaugurato una piccola ma importante esposizione presso il ristorante e osteria "Pepata di Corte", in Corte Savorgnan a Udine. L'esposizione è composta da dieci fotografie 30x45cm, stampate da Foto Piccinin su carta Hahnemühle cotonata da 300gsm e inserite in una cornice bianca con passepartout. Ho selezionato queste foto con l'intento di far trasparire il Friuli più "vero e profondo" senza mai mostrarlo esplicitamente ma rappresentandolo attraverso dettagli e particolari. A partire dal titolo: 'DeTagli' appunto (il "taglio" in Friuli è sinonimo di bicchiere di vino) passando per il fogolar (il focolare) e le partite di briscola, senza dimenticare il tagliere di formaggi e le mani vissute che aprono le castagne... Vi lascio la galleria con una cinquantina di foto scattate durante l'evento e ringrazio il titolare della "Pepata di Corte", Luca, e tutti gli amici presenti a questa bella serata!

Mentre qua sotto potete vede le foto dei "preparativi", ovvero il giorno in cui ho ritirato le stampe da Foto Piccinin e le ho guardate per la prima volta.

Le mie foto per il sito web del ristorante Pepata di Corte

Qualche tempo fa mi è stato chiesto dal proprietario di un bellissimo ristorante nel centro di Udine (la Pepata di Corte), se ero interessato a fare le foto per il suo ristorante da inserire nel nuovo sito web che era in procinto di creare. Come sapete le foto che faccio io non c'entrano nulla con le foto all'interno dei locali ma siccome in quel ristorante ho fatto dozzine di foto, di cui è presente una mia esposizione all'interno da un anno, in più il locale è bellissimo e il proprietario un amico... ho accettato molto volentieri :)

Mi è stato chiesto di fare le foto anche ai piatti (il menù insomma) ma io in quello sono negato proprio :) ...così ho contattato la mia amica Barbara Martello (link al suo sito) che è bravissima a fare quel genere di foto, e infatti ha realizzato dei bellissimi scatti ai favolosi piatti preparati alla Pepata di Corte che potete vedere nel suo sito.

Vi lascio il link al sito web che ha creato Alessandra Conte, io ho mandato solo le foto: 

☛  Pepata di Corte  ☚

...e la gallery completa con tutte le foto, ovviamente molte non ci sono sul sito per questioni di spazio e grafica. Son scattte tutte con la Leica Q,

E se siete di Udine, o vi capita di passare, vi consiglio di fermarvi per mangiare o bere un taglio (bicchiere di vino) e di iscrivervi alla newsletter per sapere le ultime novità sul menu ed eventi!

Foto e video presentazione mostra "Disturbo?" - Libreria Feltrinelli, Udine 7 Ottobre

Venerdì sera del 7 Ottobre 2016, presso la Libreria Friuli di Udine (dove sono esposte quattro foto), abbiamo presentato la mostra "Disturbo?". La presentazione è stata fatta con la toccante prefazione di Carlo Bressan, mentre venivano proiettate le slides con le foto mie e di Ivan Quaiattini sullo sfondo. La mostra sarà presente nella vetrina di 9 librerie di Udine, per ulteriori dettagli ed informazioni vi rimando a questo articolo in cui ho scritto tutti i dettagli.

Lascio le immagini della presentazione, un breve video di 3 minuti dove parlo io e il video con le slides che veniva proiettato mentre parlavamo.  

Il merito della realizzazione di questa esposisizione va ad Ivan Quaiattini per aver pensato a me per questo splendido progetto, alla Comunità Nove di Udine e Cooperativa Sociale Itaca per aver reso possibile, sponsorizzando ed organizzando, l'evento. 

Mostra "Disturbo?" a Udine dal 7 al 15 Ottobre 2016

Questa mostra è molto particolare e per questo altrettanto interessante, poco tempo fa sono stato contattato da Ivan Quaiattini, chiedendomi se ero interessato a sviluppare un progetto per un esposizione insieme a lui, ovviamente accetto e mi faccio spiegare di cosa si tratta.
Oltre ad essere un fotografo, Ivan lavora (come tecnico) dentro il Parco di Sant'Osvaldo di Udine (l'area dell'ex-manicomio di Udine) e ha avuto occasione di fotografare, e avere la liberatoria, di alcune dei pazienti all'interno. Quelli che ha realizzato sono scatti e ritratti di grande impatto emotivo che lui ha già usato in occasione della settimana della salute mentale del 2015. Questa prefazione serve per spiegare che anche quest'anno, come ogni anno, si svolge la "settimana della salute mentale" dal 7 al 15 ottobre e il tema di quest'anno è "Esseri Umani, Essere Umani", così Ivan ha pensato di contrapporre i mie ritratti fatti ai rifugiati tra Turchia, Siria ed Iraq ai suoi ritratti fatti nel Parco di Sant'Osvaldo. Questo per far trasparire l'umanità e la dignità in ognuno di questi sguardi, perchè siamo tutti esseri umani.

Questa mostra si inserisce nella settimana nazionale della salute mentale e in una serie di eventi organizzati dalla Comunità Nove di Udine e Cooperativa Sociale Itaca. Ci saranno quindi 22 foto stampate 60x40cm ed esposte nelle vetrine di 9 librerie di Udine. Le foto sono esposte accoppiate, anzi contrapposte, tra i volti ritratti da Ivan a Udine e i miei ritratti catturati in medio oriente. Ogni coppia di foto sarà accompagnata dalle didascalia e dalla locandina dell'evento con scritta la lista delle librerie.

Trovo siano tutte immagini molto forti, che lasciano qualcosa dentro chi le guarda, quel qualcosa che vorrei servisse a far capire che tutte le persone sono esseri umani, indipendente dalla loro condizione fisica, mentale o geografica.


L'inaugurazione è stata più complicata del previsto da preparare, in quanto le foto non sono tutte presenti fisicamente nel luogo dell'inaugurazione (la Libreria Friuli di Udine), quindi abbiamo deciso di creare delle slides con tutte le foto, e proiettararle mentre uno scrittore, Carlo Bressan, leggerà un suo testo e presenterà questo progetto.
L'inaugurazione si terrà venerdì 7 Ottobre ore 18 alla Libreria Friuli, in largo del Pecile a Udine, mentre per vedere fisicamente le foto dovrete passeggiare per il centro di Udine, soffermandovi sulle vetrine di queste 9 librerie (2 per libreria, 4 nella libreria Friuli e Feltrinelli):

  • Friuli
  • Feltrinelli
  • Paoline 
  • Kobo
  • CLUF 
  • Moderna
  • Tarantola
  • Giunti 
  • Ubik

Per chi non ha la possibilità di venire all'inaugurazione aggiornerò questo articolo con il video delle slides e le slides stesse Sabato 8

Devo ringraziare Ivan Quaiattini per aver pensato a me per completare questo splendido progetto, alla Comunità Nove di Udine e Cooperativa Sociale Itaca per aver reso possibile, sponsorizzando ed organizzando, l'evento.